La valutazione delle consistenze di una popolazione animale oggetto di caccia
I pregi di un modulo

 

Consistenze e Gestione negli Ambiti, Riserve, ecc.

 

Censimenti inaffidabili, stime esuberanti, chi mai non ha avuto dei dubbi?

Utilizziamo lo stesso interrogativo posto nell'accedere al modulo predisposto per la specie Capriolo.

GiÓ per quanto attiene a questa, abbiamo potuto osservare la disparitÓ che si evidenzia tra la gestione venatoria e la teorica gestione ottimizzata.

In questo caso, adattato lo stesso modulo alla bisogna, possiamo indagare la reale gestione del Camoscio.

E possiamo fare i debiti raffronti con le popolazioni protette di Stambecco, i cui incrementi tanto sorprendono.

Come giÓ cennato, c'Ŕ chi non capisce, chi non vuol capire, e pure chi preferisce non far capire.

Come il precedente modulo, Ŕ semplice nell'uso, chiaro nei risultati, integrato per gli "smanettoni".

 

La migliore situazione proposta, perdite omesse, rendita 24 % :

 

 

 

NB: Per la determinazione ed uso dei coefficienti fare riferimento al contesto ambientale ma pure e in particolare, ridurli opportunamente  nel caso delle popolazioni di vecchio insediamento.

Particolare attenzione deve essere pure posta alla percentuale di perdite naturali nelle classi superiori.

 

Ancora una volta, il modulo rende onore a chi lavora correttamente! 

 

Formulario tipo (CAMOSCIO.zip - 16,3 Kb) automatizzato (20 dic. 2007)

 

Una buona traccia introduttiva ed i risultati di censimenti pluriennali, proposti da Marco Zanetti (biologo), per la PROVINCIA DI VERONA - Settore faunistico ambientale (94 Kb): VALUTAZIONE DELLA POPOLAZIONE DI CAMOSCIO NEI COMPRENSORI ALPINI DEL BALDO E DELLA LESSINIA